Corteo in piazza

corteo di Sabato

corteo di Sabato

Ha dato una grande dimostrazione il corteo che si è svolto sabato scorso e che ha coinvolto tutta l’azienda bellunese unita alle loro famiglie. Abbiamo dato un grande messaggio perchè così abbiamo potuto constatare tutti insieme che siamo persone e non numeri, persone con famiglie e bambini che credono che questa azienda debba vivere con rispetto e orgoglio nei confronti di chi per semplici azioni speculative vorrebbe distruggerci.

Potevamo essere di più, molti colleghi non c’erano e questo ci è dispiaciuto, molti probabilmente hanno avuto impegni e qualcuno forse pensa ancora di essere intoccabile. Sarebbe stato bello se tutti fossero stati presenti, dirigenti inclusi che in un momento come questo dovrebbero dare un sostegno a tutti i dipendenti perchè l’azienda che soffre è una sola e unica dove tutti viviamo e lavoriamo.

La manifestazione si è poi mossa verso la piazza di Trichiana dove poi la sala San Felice si e completamente riempita di persone che hanno ascoltato il messaggio di vari funzionari comunali e politici.

Esemplare e completa l’esposizione del sociologo Diego Cason che davanti a tanti politici e al consiglio comunale di Trichiana ha dato dimostrazione come certe finanziarie lavorino al solo fine della pura speculazione.

FIRMA LA PETIZIONE!
[[petition-1]]

8 Commenti a “Corteo in piazza”

  1. luca scrive:

    forza ragazzi che uniti si vince!!!

  2. Fabrizio scrive:

    Io non lavoro alla Ceramica, ma sabato io c’ero per appoggiare molti amici e parenti che ci lavorano.
    Peccato che gran parte di chi ci lavora non c’era.

  3. Raffaele scrive:

    Chi non lotta su una questione del genere è un parrassita….e come tale va schiacciato.
    Scusate l’intolleranza….ma è quello che penso :b

  4. giorgio scrive:

    io c’ero peccato per chi mancava i soliti intoccabili? molto interessante sentire Cason preparato molto chiaro ed esplicito (sigh)

  5. Giorgio scrive:

    Purtroppo alle iniziative messe in campo dalle R.S.U. vedo sempre le stesse persone che hanno capito realmente la gravità di questo periodo e alle quali va tutto il mio rispetto, con rammarico e un pò di rabbia certi compagni non li vedo mai, vorrei ricordare loro che in queste situazioni non esistono gli intoccabili e non è molto dignitoso rimanere nell’ombra e raccogliere alla fine gli stessi risultati di tutti gli altri. Dobbiamo essere uniti!!!

  6. danilo scrive:

    Circolano voci di spostamenti di produzione verso la Bulgaria,da questo articolo mi risulta che anche in Bulgari ci siano tagli del personale.

    http://www.novinite.com/view_news.php?id=104676

    Ideal Standard Bulgaria Sacks another 153 Workers over Crisis
    Industry | June 14, 2009, Sunday

    The Ideal Standard factory in the town of Sevlievo. Photo by Ideal Standard Vidima Ideal Standard Vidima announced over the weekend they were planning to discharge an additional 153 workers due to the reduced production volume.
    40 job positions in the factory located in the town of Sevlievo will be cut in the summer – July and August while the remaining 113 will be terminated in October.
    Currently 662 workers from the company work shorter days with a salary of only BGN 120 per month.
    Ideal Standard Bulgaria is part of Ideal Standard International, which was created after the Bain Capital investment fund purchased the global “Bathroom and Kitchens” business from American Standard.

  7. Mc scrive:

    io c’ero, e c’erano anche operai con mogli e bambini piccoli a seguito,
    da ammirare !!! amici e parenti, grazie, chi mancava ? i soliti ignoti o per meglio dire “noti ma nascosti” come i vermi che escono dopo la tempesta, tanto la faccia la mettono gli altri, bella figura di … cesso, per rimanere in tema, forse non si rendono conto della gravità della situazione o fanno finta ” tant a mi no toca”, ma si sbagliano, tutti utili ma nessuno indispensabile. Mi auguro di lottare tutti assieme verso
    l’obiettivo di salvare i posti di lavoro di questa gloriosa CERAMICA DOLOMITE, dando una mano in qualsiasi modo a chi stà impegnandosi per questo.

  8. Raffaele scrive:

    Bain Capital???
    Forse si son sbagliati quella volta…..Il nome giusto era:

    Capital Gain!!!

Lascia un Commento